Per il pattinaggio artistico I Giochi Olimpici rappresentano il culmine del calendario, il punto di arrivo di un lungo percorso. Quattro anni di preparazione, allenamento e tanto duro lavoro per ogni pattinatore che aspiri a partecipare alle Olimpiadi.

A PyeongChang, Edea ha svolto un ruolo importante equipaggiando numerosi partecipanti. A conti fatti, quasi la metà dei pattinatori ha utilizzato scarpe Edea (48%)

Le performance sono state di alto profilo, in alcuni casi al limite della perfezione.

Yuzuru Hanyu si è imposto con ampio margine nella competizione maschile difendendo il titolo olimpico conquistato a Sochi quattro anni pima. Per dare una dimensione al risultato, è sufficiente rimarcare come negli ultimi 66 anni nessun pattinatore sia riuscito a trionfare in due edizioni consecutive. Inoltre, il fuoriclasse giapponese ha vinto la millesima gara olimpica.

In campo femminile, Alina Zagitova ha sovvertito i pronostici della vigilia regolando di misura la compagna di squadra Evgenia Medvedeva, che, nonostante il programma libero migliore, si è dovuta accontentare della medaglia d’argento. Dopo l’argento mondiale dello scorso anno, la canadese Kaetlyn Osmond ha ottenuto un significativo terzo posto confermando di essere la principale avversaria per le atlete russe. In sostanza, il podio è stato monopolizzato da pattinatrici che utilizzano pattini Edea, nell’occasione ai piedi di 26 delle 30 partecipanti.

Aljona Savchenko e Bruno Massot hanno sfoderato un programma libero da antologia che li ha proiettati sul gradino più alto del podio nella gara riservata alle coppie di artistico. Savchenko, alla quinta apparizione olimpica, ha trovato in Massot il partner ideale per ottenere l’unico alloro ancora assente nella ricca bacheca. Non sono stati da meno Meagan Duhamel ed Eric Radford, che hanno posto il sigillo ad una carriera ricca di soddisfazioni mettendosi al collo una preziosa medaglia di bronzo. Peraltro, la coppia canadese è entrata di diritto nella storia della disciplina in quanto prima a completare un quadruplo salchow lanciato nel corso delle Olimpiadi.

Gabriella Papadakis, in coppia con Guillaume Cizeron, ha migliorato il primato mondiale della danza libera ottenendo una medaglia d’argento dal grande peso specifico.

Siamo felici ed orgogliosi di avere aiutato tanti pattinatori a raggiungere il loro sogno agonistico, ma il nostro lavoro non si è certo concluso. Stiamo già lavorando in ottica delle prossime Olimpiadi per fornire il meglio ai nostri pattinatori e speriamo di averti presto nella grande #edeafamily!

Alina Zagitova FS

Evgenia Medvedeva FS

 

Ladies results - PyeongChang 2018

Men results - PyeongChang 2018

Pairs results - PyeongChang 2018

Ice Dance results - PyeongChang 2018

Lascia un commento